Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece previsti cookie tecnici e di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

ACCETTO
Menu
Ora in onda

Peppe Voltarelli

BIOGRAFIA

Peppe Voltarelli nasce a Cosenza il 26 dicembre 1969. Nel 1991 fonda insieme a Franco Catalano e Salvatore De Siena Il Parto delle Nuvole Pesanti, band conosciuta in Italia per la sua musica folk-rock sperimentale. Al trio originario si uniscono nel 1992 Marco Rausa (voce, mimo e tromba), Davide Peri (sax), Giorgio Simbola (banjo e trombone), Giovanni Tufano (chitarra classica), Carlo Di Lorenzo (chitarra elettrica), Fabio Bonvicini (organetto e flauti) e Amerigo Sirianni (mandolino). La formazione si riduce a nove elementi per l'album Pristafora e, successivamente, a quattro, nel corso della lavorazione di 4 battute di povertà. Entrano nella band il bassista Mimmo Crudo e il batterista Mimmo Mellace, esperto di world music e già elemento dei Re Niliu.

Particolarmente importante nella produzione del gruppo è Sulle ali della mosca (2000), con la collaborazione di Teresa De Sio e Roy Paci. Il Parto ha anche occasione di collaborare con la compagnia teatrale Krypton di Firenze, con Claudio Lolli e con il regista Giuseppe Gagliardi. Dal 1991 al 2005 registra nove album con la band. Nel 2005 lascia il gruppo per dedicarsi alla carriera da solista.

Il primo lavoro da solista è il film La vera leggenda di Tony Vilar, del regista Giuseppe Gagliardi. La storia, che si svolge tra Buenos Aires e New York, rappresenta il primo caso di mockumentary (falso documentario) italiano. Del film La vera leggenda di Tony Vilar Voltarelli è autore delle musiche e interprete. Nel 2007 Alessandro Finazzo (Finaz) della Bandabardò) produce Distratto ma però, il suo primo lavoro discografico da solista che vede la partecipazione di Roy Paci, Sergio Cammariere, Pau dei Negrita e Giancarlo Cauteruccio. Il brano viene anche inserito nella colonna sonora del film Fuga dal call center, opera prima di Federico Rizzo.

L'album Distratto ma però viene distribuito in Argentina dalla casa discografica Los Años Luz. La tournée di presentazione tocca anche il Canada, gli Stati Uniti e il Messico. Al Teatro Civico di Alghero riceve il Premio Pino Piras "Canco de Raganal" per l'ironia e il sarcasmo della sua ricerca musicale.

L'opera Angolo somma zero debutta al festival teatrale di Festambiente Sud a Vico del Gargano. Lo spettacolo, scritto e recitato da Alessandro Langiu, vede sulla scena Peppe Voltarelli suonare e recitare la parte di un suonatore per matrimoni nella Puglia delle fabbriche tra Brindisi, Taranto e Manfredonia.  Il disco Duisburg Nantes Praga il bootleg live è un lavoro di denuncia contro la mafia, registrato dal vivo durante il tour europeo del 2008.

Partecipa a tre edizioni consecutive del Concerto del Primo Maggio a Roma (2009, 2010 e 2011). Compone le musiche per l'opera teatrale Medea e la luna, tratta da Lunga notte di Medea di Corrado Alvaro e messa in scena da Giancarlo Cauteruccio. Il 13 aprile 2010 esce il suo terzo album da solista, Ultima notte a Malà Strana (Otr-Universal).

Il 23 settembre 2010 Ultima notte a Malà Strana esce in Francia per l'etichetta Chant du monde e distribuito in Europa da Harmonia Mundi. Ultima notte a Malà Strana vince la Targa Tenco 2010 come miglior album in dialetto, premio conferito per la prima volta ad un lavoro in calabrese. Nell'ottobre 2010 è in tournée in Messico. Nel novembre 2010 esce in Argentina per la casa discografica Los Años Luz l'album Ultima notte a Malà Strana, che viene presentato a Buenos Aires con un concerto alla Trastienda, con ospite la cantante uruguayana Ana Prada.

Ultima notte a Malà Strana viene distribuito in Canada dall'etichetta Casa Nostra, con distribuzione Dep/Universal: l'uscita viene accompagnata da una tournée in Québec, che tocca anche Montreal, Quebec City e la Val D'Or, insieme al cantante italo-canadese Marco Calliari. Firma la colonna sonora originale di Tatanka di Giuseppe Gagliardi (2011), film tratto da un racconto di Roberto Saviano.

La canzone Onda Calabra scritta per il documentario Doichlanda di Giuseppe Gagliardi viene usata in forma di parodia nel film di Giulio Manfredonia Qualunquemente. Realizza la colonna sonora di Aspromonte, commedia di Hedy Krissane con Franco Neri. Nella 2012 continua a esibirsi in diverse parti del mondo (Buenos Aires, New York, Portland, Seattle, Los Angeles, Bruxelles, Barcellona, Colonia e Lussemburgo).

Ospite del Canzoniere Grecanico Salentino al concerto che si tiene al Joe's Pub di New York nel giugno 2013. Jon Pareles dedica un articolo alla serata sulle pagine del New York Times del 28 giugno

Partecipa al Montreal International Jazz Festival 2013 con due concerti al Savoy du Metropolis.

Discografia Lamentarsi come ipotesi

Lamentarsi come ipotesi

  • Qui non succede mai niente
    2014
  • Sciakatan
    2014
  • Lamentarsi come ipotesi
    2014
  • Io tu loro noi
    2014
  • Pipa
    2014
  • La mar en noche
    2014
  • Tu volissi ridere
    2014
  • Il monumento
    2014
  • Specialità della casa
    2014
  • La zattera
    2014
  • Il martello
    2014
  • Lassami
    2014