Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece previsti cookie tecnici e di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

ACCETTO
Menu
Ora in onda

Giorgia

BIOGRAFIA

Giorgia Todrani nasce a Roma il 26 aprile 1971. La sua carriera musicale nell'autunno del 1993, quando presenta a Sanremo Giovani un brano scritto da lei, Marco Rinalduzzi e Massimo Calabrese Nasceremo, classificandosi prima e ottenendo perciò l'accesso al Festival di Sanremo dell'anno successivo nella sezione "Nuove Proposte". Nel Febbraio 1994 a Sanremo canta E poi, scritta nuovamente da lei, da Marco Rinalduzzi e da Massimo Calabrese ma, nonostante le previsioni la vedessero tra i favoriti, si classifica solo settima. 

I due coautori del branodecidono di produrre il suo primo disco, intitolato semplicemente Giorgia, registrato e mixato da Marco Covaccioli. L'album contiene entrambi i brani interpretati sul palco dell'Ariston e vende 160.000 copie. Qualche tempo dopo viene invitata da Luciano Pavarotti al suo programma Pavarotti & Friends, dove interpreta un brano dei Queen, Who Wants to Live Forever. Alla vigilia di Natale del '94 si esibisce al cospetto del Papa in Vaticano, cantando al fianco di Andrea Bocelli, con il quale nel 1995 reinterpreterà la nota Vivo per lei, cover degli O.R.O.

L'anno successivo torna al Festival di Sanremo interpretando la canzone Come saprei (scritta con Eros Ramazzotti, Adelio Cogliati e Vladi Tosetto), con la quale conquista la vittoria. Essendo inoltre la prima artista romana ad affermarsi nella kermesse, l'allora sindaco della capitale Francesco Rutelli la insignì di una speciale onorificenza come "ambasciatrice della romanità". Il 28 marzo 1995 co-conduce con Pippo Baudo il programma televisivo musicale italiano Sanremo Top a cui la cantante aveva partecipato anche l'anno precedente. Successivamente viene pubblicato l'album Come Thelma & Louise, che esordisce alla seconda posizione della classifica FIMI e vende 300.000 copie in poche settimane. Il giugno 1995 si apre con un altro evento di grande portata: il celebre Elton John la vuole come ospite d'onore nella sua tournée italiana. 

L'anno successivo, nel 1996, torna al Festival di Sanremo, arrivando terza con Strano il mio destino, scritta a quattro mani con Maurizio Fabrizio. Il successo continua: il successivo disco, Strano il mio destino (Live & studio 95/96), registrato quasi tutto dal vivo, debutta alla numero 2 della classifica italiana e vende oltre 270.000 copie. Nello stesso anno, prende parte ad un progetto internazionale di beneficenza, duettando nel brano The power of piece insieme a mostri sacri della musica internazionale: Aretha Franklin, Erique Iglesias, Chris de Burgh, Oleta Adams, Peabo Bryson, Gerald Levert, Kenny Rogers, Emmanuel e Michelle Wright. Nel 1997 incontra Pino Daniele: l'amicizia sfocia in una collaborazione artistica che confluisce nell'album Mangio troppa cioccolata, che supererà le 500 000 copie. Nel 1998 il disco viene distribuito in molti paesi europei tra cui: Francia, Belgio, Olanda, Germania, Svezia e Finlandia. 

Nel dicembre del 1998 Giorgia si esibisce nella trasmissione Taratata in onda su Rai Uno al fianco di Herbie Hancock, con il quale inizia il sodalizio artistico interpretando Summertime e The Man I Love di George Gershwin, Dimmi Dove Sei ed E poi. Nel 1999, forte dell'esperienza acquisita, affronta il nuovo disco Girasole, del quale cura sia la produzione esecutiva sia quella artistica, coadiuvata da Adriano Pennino. L'album rimane in classifica oltre un anno, vendendo 220 000 copie. Il disco comprende, oltre al grande successo Girasole, anche brani come Parlami d'amore, Tradirefare e una versione de Il cielo in una stanza di Gino Paoli rifatta da Giorgia apposta per l'omonimo film dei Vanzina che ha raggiunto la prima posizione in classifica italiana. Sempre nel 1999, diventa ambasciatrice dell'Unicef. Sempre nel 1999 viene pubblicato in Spagna, Portogallo e America Latina il disco Giorgia Espana. Nello stesso anno continua la collaborazione con Herbie Hancock che sfocia in un lungo Tour Europeo a due voci nei maggiori Festival Jazz del continente.

La tappa seguente della sua carriera discografica è Senza ali (2001), disco concepito in grande e realizzato come un vero progetto internazionale: registrato tra Minneapolis e Los Angeles con il fonico di Santana, e prodotto da Michael Baker (direttore artistico di Whitney Houston e arrangiatore di Aretha Franklin), vanta la collaborazione di musicisti del calibro di Ricky Peterson, Maurizio Fiordiliso, Stefano Senesi. Ma, soprattutto, splende ancora una volta un ospite eccezionale come Herbie Hancock, che appare nel brano Il mare sconosciuto. Il cd esordisce al quarto posto nella classifica FIMI e diventa uno degli album più venduti dell'anno, con oltre 270.000 copie.

Sempre nello stesso anno, per presentare l'album l'artista ritorna al Festival, con Di sole e d'azzurro, scritta per lei da Zucchero. Nel 2002 pubblica Greatest Hits - Le cose non vanno mai come credi, raccolta di successi con l'aggiunta di tre inediti: la hit Vivi davvero, Marzo e una nuova versione di E poi. Il disco supera le 800.000 copie vendute e diventa il secondo cd più venduto dell'anno in Italia, ma soprattutto prepara il terreno alla tournée che Giorgia tiene nei palasport fra novembre e dicembre 2002. Fino ad oggi l'album ha venduto oltre 1 milione di copie. L'anno si chiude con il duetto insieme all'ex-Boyzone Ronan Keating. La canzone è We've Got Tonight, una cover di un successo di Bob Seger, e il duetto con Keating viene lanciato in tutta Europa.

Il 2003 si apre di nuovo all'insegna del successo, grazie alla collaborazione della cantante con il regista Ferzan Ozpetek per il film La finestra di fronte: Giorgia firma il tema principale Gocce di memoria su musiche di Andrea Guerra. La canzone vende più di 120.000 copie e diventa il singolo di maggior successo del 2003. Grazie alla canzone, Giorgia riceve numerosi premi come il Nastro d'argento al Festival del Cinema di Taormina per la Migliore Canzone per Film, e un David di Donatello con Andrea Guerra, coautore del brano per la Miglior colonna sonora. Pochi mesi dopo esce il singolo R&B Spirito libero, scritto dal suo bassista Sonny T. Il singolo contiene anche una versione live di A Song for You, celebre brano di Leon Russel e precede la pubblicazione dell'album Ladra di vento. L'album esordisce al primo posto della classifica FIMI. Vende in totale circa 300.000 copie; segue il singolo L'eternità.

Nell'estate 2004, mentre Giorgia gira l'Italia cantando dal vivo, (da ricordare il concerto del 5 luglio, tenuto al Lucca Summer Festival aperto dall'allora band emergente ed oggi band di fama mondiale The Black Eyed Peas), viene messo in commercio il primo DVD, intitolato Giorgia Ladra Di Vento Live 03/04, registrato durante il concerto del 19. Nel Giorgia sperimenta un concerto tenutosi a Milano in cui interpreta i suoi brani più famosi in chiave acustica e successivamente pubblica MTV Unplugged. La stessa formula Unplugged, costituita da arrangiamenti inediti in chiave acustica di una selezione di brani del suo repertorio e di cover internazionali, viene mantenuta anche nel successivo e trionfale tour estivo lungo la penisola. 

L'autunno culmina poi col Giorgia Unplugged Session 2005, che porta la cantautrice nelle principali città italiane dal 4 novembre al 20 dicembre. Il 24 ottobre 2005 è la prima donna a partecipare alla prima edizione del programma MTV Storytellers, format di MTV America realizzato in Italia dopo il successo di MTV Unplugged. Il 2005 porta a Giorgia un'altra importante collaborazione: partecipa infatti come guest star nell'album Sauf si l'amour del cantautore franco-canadese Roch Voisine, vero e proprio mito in Canada, Francia e in tutti i paesi francofoni con più di 15.000.000 di copie vendute nel corso della sua carriera. Sempre nel 2005 Giorgia collabora con i Jet Lag nell'album On the Air.

Nell'ottobre 2007, torna nella scena musicale italiana. Il 12 del mese esce in radio Parlo con te, il nuovo brano che anticipa l'album Stonata (il settimo di inediti della cantante), in commercio dal 9 novembre e masterizzato allo Sterling Sound di New York da Tom Coyne. L'album è interamente scritto e composto da Giorgia. Stonata contiene un importante duetto con Mina (Poche parole), ma nel disco intervengono anche altri artisti come Diana Winter, Elio degli Elio e le Storie Tese, Emanuel Lo, Beppe Grillo e l'amico di vecchia data Pino Daniele. L'album debutta alla seconda posizione della classifica FIMI degli album più venduti in Italia e diventa il quattordicesimo disco più venduto in Italia nel 2007.

Il 5 febbraio 2008 su iTunes è stato pubblicato l'EP Giorgia Live alla Casa del Jazz, cd che raccoglie alcuni brani cantati dall'artista romana nel novembre 2007 in un intimo concerto alla Casa del jazz di Roma. Partecipa al Festival di Sanremo 2008 per la serata del 29 febbraio, in veste di super ospite, interpretando Se stasera sono qui di Luigi Tenco, lo standard americano jazz The Man I Love di Gershwin, E poi e il suo singolo La la song. Il secondo singolo estratto dall'album è La la song (non credo di essere al sicuro). Il terzo singolo è Ora basta, canzone dalle sonorità R&B in cui è compresa una citazione della storica Come saprei. Il quarto ed ultimo singolo estratto dall'album è Poche parole, il duetto inciso insieme a Mina. Avendo ricevuto due dischi di platino e un disco d'oro, Stonata riceve il titolo di Multiplatinum, raggiungendo il 1º agosto 2008 l'importante traguardo delle 180.000 copie vendute.

Il 21 novembre 2008 viene pubblicato il cofanetto antologico di Giorgia intitolato Spirito libero - Viaggi di voce 1992-2008. Contiene la storia della carriera artistica della cantautrice, a partire dai suoi primissimi esordi nel 1992 con gli Io vorrei la pelle nera, fino ad oggi. Spirito libero è composto da tre cd divisi per tematiche. Il primo singolo promozionale estratto dall'album è l'inedito Per fare a meno di te, colonna sonora del film Solo un padre per la regia di Luca Lucini, in uscita il 28 novembre 2008. Il brano, candidato al David di Donatello 2009 e al Nastro d'Argento come Miglior Canzone Originale è in rotazione nelle radio dal 24 ottobre 2008. A supporto dell'album, Giorgia è partita per un tour italiano che visita le maggiori città italiane. Nel maggio 2009 viene premiata ai Wind Music Awards 2009.

Venerdì 10 giugno 2011 è stato pubblicato per il mercato digitale il singolo Il mio giorno migliore, il primo brano estratto tratto dall'ottavo album di inediti dell'artista, Dietro le apparenze, la cui pubblicazione è avvenuta il 6 settembre successivo. Il singolo, del quale è stato realizzato un video per la regia di Gaetano Morbioli, il 18 settembre 2011 viene certificato disco di platino, per le oltre 30.000 copie vendute. La maggior parte dei brani dell'album sono firmati da Giorgia con il compagno Emanuel Lo, ma sono anche presenti brani in collaborazione con altri artisti come Jovanotti in Tu mi porti su, Eros Ramazzotti, con cui Giorgia duetta in Inevitabile, Marina Rei, autrice del brano Passerà l'estate; Mike Busbee, uno degli autori più noti del mercato americano, che ha realizzato brani per artisti come Anastacia, Timbaland e Katy Perry, firma il brano Hostage (È l'amore che conta), rilasciato come bonus track nella versione digitale dell'album su iTunes: il brano è stato riadattato in lingua italiana dalla cantautrice ed è incluso nell'album con il titolo È l'amore che conta

Venerdì 13 aprile 2012 esce nelle radio il quinto singolo estratto, Tu mi porti su con la collaborazione e testo scritto da Jovanotti. Il brano diviene uno dei più trasmessi dalle radio, raggiungendo il primo posto nell'airplay radiofonico, e posizionandosi nella Top 5 dei singoli di iTunes. Il 4 aprile 2014 il singolo è stato certificato dalla FIMI doppio disco di platino per le oltre 60.000 copie vendute formato digitale. Con l'album Dietro le apparenze, viene premiata il 26 maggio 2012 presso l'Arena di Verona col Wind Music Award nella categoria CD Platino (la cerimonia di premiazione è stata poi messa in onda su Rai 1 il 2 luglio). Dietro le apparenze nel 2012 riceve anche il Premio Lunezia Pop, per il valore musicale e letterario dell'album.

Durante il Dietro le apparenze Tour 2012 la cantante romana ha annunciato di aver iniziato la stesura dei testi che saranno contenuti nel nuovo album. Il 23 settembre 2013, sulle pagine ufficiali della cantautrice, viene annunciato il primo singolo estratto dal nono album, intitolato Quando una stella muore, in tutte le radio e gli store digitali dal 4 ottobre 2013, anticipando l'uscita del disco il 5 novembre. Il 3 ottobre viene confermato da Live Nation l'inizio del nuovo tour di Giorgia a partire dal 3 maggio 2014 nei principali palasport italiani. Il 6 ottobre sulle sue pagine ufficiali, la cantante ha svelato il titolo del suo nono album d'inediti, Senza paura. Il 6 dicembre 2013 il singolo Quando una stella muore viene certificato dalla FIMI disco d'oro per le oltre 15.000 copie vendute in formato digitale. 

Il 29 novembre viene diffuso in tutte le radio I will pray (pregherò), il secondo singolo estratto da Senza paura, interpretato in duetto con la nota cantautrice soul statunitense Alicia Keys. Il 21 marzo 2014 viene estratto il terzo singolo dall'album Senza Paura, il brano Non mi ami scritto da Giorgia, con musiche di Fraser T. Smith e Natasha Bedingfield.