Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece previsti cookie tecnici e di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

ACCETTO
Menu

Giuliano Palma

BIOGRAFIA

Giuliano Palma, detto The King, nasce a Milano il 2 dicembre 1965. Nel 1987 nasce una band composta di musicisti con influenze molto diverse tra loro, i Casino Royale, il cui nome si ispira alla saga di James Bond creata dallo scrittore Ian Fleming (Casino Royale è il primo libro in cui compare 007). La voce è quella di Giuliano Palma, e nel 1988 esce l'album Soul of Ska (Vox Pop), seguito da Jungle Jubilee e Ten Golden Guns nel 1990, segnati da una forte influenza ska e reggae.

  Nel 1993 esce Dainamaita, primo album registrato per una major, con un'esplosione di suoni molto diversi tra loro: black rock, reggae, hip hop, dub, funk, e nel 1994 comincia la lavorazione di Sempre più vicini in cui si vede la partecipazione di Ben Young. Nel 1995 collabora con Neffa nel disco Neffa & i messaggeri della dopa. Alla fine del 1995 si trasferisce a Londra con la band per comporre i brani per il nuovo album CRX. Nel 1997 con i Casino Royale viene scelto dagli U2 per l'apertura dei concerti in Italia PopMart Tour. Nel 1998 Giuliano Palma e Patrick Benifei (tastierista dei Casino Royale), a nome The Soul Kingdom, collaborano con La Pina nel disco Piovono angeli con il singolo Parla piano e video musicale annesso, di discreto successo, e successivamente con l'album Cora   Il 1999 è un anno di svolta per Giuliano Palma, che sceglie la vita da solista, lascia i Casino Royale, di cui era uno dei membri fondatori, e si dedica al suo side - project i Bluebeaters, una live band di musicisti provenienti da altri gruppi come Fratelli di Soledad, Africa Unite e Casino Royale, appassionati di rocksteady giamaicano e soul americano, che reinterpretano brani d'autore e sconosciuti al grande pubblico. La formazione originale del gruppo vede Giuliano 'King' Palma (voce), Patrick Benifei (tastierista) e Ferdi "One Drop" dei Casino Royale e Bunna (bassista), The Angelo Parpaglione (sassofonista), "Cato" Senatore (chitarrista) e Mr. T-bone (trombonista) degli Africa Unite.   All'Hiroshima Mon Amour di Torino, la loro prima esibizione con la partecipazione di "Zorro" dei Fratelli Di Soledad, è un successo.Nascono gli arrangiamenti di brani come Believe di Cher, See You Tonite di Gene Simmons, Wonderful Life di Black, I Don't Know Why I Love You (But I Do) di Henry "Frogman" Clarence, Stop Making Love dei Four.  Finalmente nel 2000 esce l'album ufficiale dei Bluebeaters conosciuto con il nome di The Album che viene premiato con il disco d'oro. Gino Paoli chiama Giuliano per poter partecipare a due cover Domani e Che cosa c'è, cosa che avverrà e verrà inserita nella ristampa del disco nel 2000, mentre nel 2001 esce un disco tratto dai concerti della band, Wonderful Live.   Nel 2002 esce il suo primo vero album da solista GP Gran Premio da cui sono stati estratti due singoli (con relativi videoclip): Musica di musica e Viaggio solo. La formazione dei Bluebeaters torna nel 2004 con nuove cover e rivisitazioni, sui palchi d'Italia per l'Anniversary Tour, una serie di concerti sold out che celebrano i 10 anni di attività della band, a cui nel frattempo si sono aggiunti Peter Truffa, pianista preso in prestito dalla New York Ska Jazz Ensamble e Fabio Merigo, chitarrista di Reggae National Tickets.   Nel 2005 esce Long Playing, il secondo album per i Giuliano Palma & the Bluebeaters, che ottiene un altro disco d'oro. Nel 2007 i Bluebeaters sono stati impegnati al Transeuropa di Torino, studio di Carlo Ubaldo Rossi, per la registrazione del loro nuovo, attesissimo album, Boogaloo uscito ad ottobre. Il disco di 17 brani contiene Testarda Io di Iva Zanicchi, Pensiero D'amore (di Mal) e il singolo Tutta Mia La Città (Equipe 84). Nel 2009 partecipa da solista insieme ai maggiori esponenti della musica italiana, sotto il nome di Artisti Uniti Per L'Abruzzo al singolo Domani 21/04.2009, collabora con Nina Zilli nel suo singolo d'esordio 50mila, mentre il 6 novembre 2009 esce il nuovo album dei Bluebeaters: Combo.   Nel 2011 collabora con Caro Emerald al singolo Riviera Life. Venerdì 17 febbraio 2012 durante il Festival di Sanremo duetta insieme con Nina Zilli al brano Per sempre. Nel luglio 2012 collabora con Club Dogo al singolo P.E.S. Nel 2014 partecipa alla 64ª edizione del Festival di Sanremo con i brani Un bacio crudele e Così lontano, piazzandosi all'undicesimo posto della classifica finale.