Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece previsti cookie tecnici e di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

ACCETTO
Menu
Ora in onda

Alexia

BIOGRAFIA

Alexia, all'anagrafe Alessia Aquilani, nasce a La Spezia il 19 maggio 1967. Inizia a cantare fin da piccola, indirizzata alla musica dalla sua passione e dai genitori.  Dopo la maturità inizia a collaborare con la casa discografica DWA e partecipa a diverse parti canore delle hit del momento Please don't go e Part time love della band Double You. 

Nel 1993 inizia a collaborare con il rapper britannico Ice Mc: è l'inizio di un successo nel campo dell'eurodance, coronato da brani come Think about the way e It's a rainy day, che scalano le classifiche di tutto il mondo. Think about the way verrà anche inserito nella colonna sonora del film Trainspotting, vendendo più di due milioni di copie.   Nel 1995 esce il suo primo singolo, Me and You, che arriva al numero uno in classifica sia in Italia che in Spagna. L'anno dopo replica il successo con il brano più trasmesso in tutto il Sud Europa: Summer is crazy. Continua la scalata alle classifiche europee con i brani Number One, Uh la la la.

Nel 1997 esce finalmente il suo primo album, Fan Club, che vende più di 600 mila copie, scala tutte le classifiche europee e si aggiudica molti dischi d'oro e di platino. Nel 1998 esce il suo secondo album The Party e conquista un disco di platino con oltre 500.000 copie vendute. L'album ottiene successi in Inghilterra, negli Stati Uniti e in Giappone facendo di Alexia una star a livello internazionale. Nel 1999 è il turno di Happy, album che spazia tra dance, pop e  R&B. Anche questo album entra nelle charts di tutta Europa e ottiene numerosi dischi d'oro, consacrando Alexia come una delle cantanti italiane più famose all'estero.

Il 2000 porta un altro successo di Alexia, il singolo Ti amo ti amo, che viene inserito nel 1º greatest hits dell'artista, l'album The Hits. Quest'ultimo contiene i più grandi successi dell'artista ed una versione alternativa di tre canzoni. Nell'ottobre dello stesso anno viene pubblicato il singolo Non ti dimenticherò, realizzato in coppia con Gianni Morandi.  Nell'estate del 2001 il quinto album di inediti Mad for Music (Sony/Epic) anticipa tra l'altro un cambiamento di stile: più pop, ma soprattutto soul.

Dopo 5 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, 8 dischi d'oro e 2 di platino, cantando in inglese a ritmo di dance, nel 2002 Alexia decide di cantare in italiano: si presenta per la prima volta al Festival di Sanremo, ed è un vero trionfo. Dimmi come, primo singolo estratto dal nuovo album Alexia, si piazza al 2° posto della categoria Big, vince il Premio Volare migliore Musica e diventa anche il brano più trasmesso da tutti i network nazionali nei mesi successivi, stabilendosi al numero uno della classifica dei brani più suonati dalle radio. Ritorna a Sanremo anche l'anno seguente, con il brano Per dire di no: un' intensa ballata che la porta ad essere trionfatrice del 53° Festival della Canzone Italiana. Nel marzo esce il suo nuovo album Il Cuore a Modo Mio. Nel 2004 esce il nuovo album Gli occhi grandi della luna che vanta prestigiose collaborazioni internazionali come quella con Sam Watters e Louis Biancaniello che scrivono per lei il brano "Come tu mi vuoi" mentre Diane Warren firma Se te ne vai così .  Nello stesso anno Alexia viene scelta da Renato Zero come ospite fissa dei concerti che l'artista tiene in numerose città italiane e partecipa al Festivalbar.

Nel 2005 partecipa per la terza volta al Festival con il brano Da grande, che anticiperà il suo secondo Greatest Hits dal titolo omonimo Da grande. Nel Luglio 2007 esce il singolo Du du du e inizia ad incidere il suo nuovo album.  Dopo un periodo di assenza, ritorna sulle scene nel 2008 con il nuovo album autoprodotto di inediti dal titolo Alè frutto della maturità dell'artista come autrice e della collaborazione con un rinnovato team di autori e produttori, mostrando la sua faccia più consapevole, più vissuta, più rock.

Alexia ritorna per la quarta volta al Festival di Sanremo nel 2009, presentadosi in coppia con Mario Lavezzi, portando sul palco dell'Ariston il brano Biancaneve, scritto da Mogol e Lavezzi. Nel mese di Febbraio esce l'album Ale&c. che contiene prestigiose collaborazioni. Nel 2010 pubblica il suo nuovo lavoro, un album di inediti dal titolo Stars e dalle sonorità imprevedibili che spaziano dal rock al rock-pop fino ad accostarsi a sfumature tipicamente black e dalle vocalità R&B. 

Nel 2012 Esce il singolo A volte si a volte no scritto insieme a Max Marcolini e Francesco Tartarini. Il brano ottiene subito un ottimo riscontro radiofonico e dal pubblico della tournee estiva. L'anno seguente esce il singolo Io No, che viene presentato in anteprima nella puntata de I migliori anni del 9 marzo 2013 . A giugno esce l'album iCanzonissime, una raccolta contenente alcune delle più belle cover che hanno segnato la sua carriera artistica che ha presentato nella trasmissione Canzonissima all'interno del programma I migliori anni , oltre che alcuni brani di Alexia rivisitati.

Il 30 marzo 2015 viene lanciato il nuovo sito web ufficiale dell'artista, completamente rinnovato nella grafica, che annuncia il suo ritorno imminente sulle scene musicali con un nuovo progetto discografico. Il 17 aprile 2015, difatti, viene pubblicato il nuovo singolo "Il mondo non accetta le parole", brano apripista dell'album di inediti "Tu puoi se vuoi" che uscirà venti giorni più tardi: il 5 maggio. A maggio parte il nuovo tour europeo che tocca diversi stati e piazze d'Italia. Il 26 giugno esce "Sento" il secondo singolo estratto dal nuovo progetto discografico. Il 9 ottobre viene lanciato il terzo e ultimo singolo estratto, "Prenditi la vita", in contemporanea con il videoclip girato in Olanda, negli stessi studi in cui l'intero progetto è nato e si è sviluppato.

Photogallery correlate (1)

Discografia